Carica il Telefono e aiuta la Ricerca: DreamLab il progetto di Vodafone

Carica il Telefono e aiuta la Ricerca: DreamLab il progetto di Vodafone

Fondazione Vodafone ha lanciato DreamLab, l’app che consente di supportare la ricerca medica semplicemente mettendo in carica il proprio cellulare. Nata nel 2015 per sostenere progetti di ricerca sul cancro, DreamLab ha già sostenuto quattro scoperte molto importanti in campo medico, tra cui le proprietà antitumorali di alcuni alimenti e farmaci già esistenti.

Dal 2020 l’app dà il suo contributo nella ricerca per combattere il Covid-19 sfruttando algoritmi di intelligenza artificiale e la potenza di calcolo degli smartphone connessi, per accelerare la scoperta di nuovi componenti antivirali in farmaci e alimenti. Il progetto prevede infatti l’analisi di miliardi di combinazioni di farmaci e molecole alimentari per identificare combinazioni per migliorare l’efficienza e l’efficacia del trattamento del coronavirus.

Insieme a migliaia di altri utenti in tutta Europa puoi dunque utilizzare il tuo telefono per alimentare un supercomputer virtuale, in grado di elaborare miliardi di calcoli a favore della ricerca scientifica. L’ideale è utilizzare DreamLab mentre il telefono è in carica di notte, in modo da sfruttare le ore di inutilizzo del telefono per sostenere la ricerca.

 

Come funziona Dreamlab

Il funzionamento dell’app è molto semplice, vediamo i passaggi principali:

  1. Scarica l’app DreamLab da App Store per iOS o Play Store per Android
  2. Metti in carica il tuo smartphone
  3. Apri l’app DreamLab, vai nella sezione Progetti e seleziona il progetto da supportare: è presente anche il progetto Coronavirus
  4. Vai nella sezione Laboratorio dell’app DreamLab e clicca su Attiva DreamLab

Gli utenti iOS potranno abilitare una notifica per ricordare tutti i giorni di attivare DreamLab: basterà andare nella sezione Impostazioni dell’app e abilitare le notifiche.

Il telefono dunque dovrà restare acceso e connesso a internet, possibilmente tramite il wi-fi per non utilizzare un quantitativo eccessivo di dati. Per i clienti Vodafone invece, l’utilizzo dell’app non comporterà il consumo del traffico dati. Scopri di più sul sito del progetto DreamLab.

 

Lascia un commento